Come recuperare un oggetto dal lavandino

Come recuperare un oggetto dal lavandino

Uno dei momenti più tragici è la perdita di un oggetto caro, come un anello o un altro piccolo gioiello. La sera prima di andare a letto ti lavi e spesso ti liberi di questi gioielli senza riporli negli appositi portagioie.

Il rischio quale è? Il rischio maggiore è rappresentato dalla possibilità di cadute accidentali. Basta un nonnulla per far cadere un anello nel lavandino o, peggio, nel wc!

Pensi sia un’eventualità da sbadati? Non sempre, basta spostare inavvertitamente un asciugamano per portare via con esso anche l’oggetto prezioso.

Vediamo alcune casistiche e come risolvere un danno di questo tipo.

Recuperare un anello dal lavandino.

I passaggi da eseguire per recuperare il tuo gioiello devono essere svolti tutti con la dovuta calma. Con questo intendiamo dire che è necessario non farti prendere dal panico anche se pensi che il tuo prezioso sia ormai perso per sempre.

Riuscire a rientrarne in possesso prelevandolo dallo scarico del lavello non è impossibile ma nemmeno facile. L’importante è che tu sia portato per il bricolage, che abbia una certa manualità, gli strumenti giusti…e qualche straccio per asciugare l’acqua!

Diversamente, se non ti senti all’altezza chiama un idraulico esperto che avrà visto episodi del genere molto spesso e saprà risolverli velocemente.

La prima cosa da fare è evitare di far scorrere l’acqua è bene chiudere il rubinetto istantaneamente, e se pensi che qualcun altro possa aprirlo è bene chiudere anche la chiave dell’acqua.

Nonostante il peso dell’anello, infatti, lo scorrere dell’acqua è in grado di trascinarlo via completamente. Con ogni probabilità l’anello sarà rimasto incagliato nel sifone, o anche nella parte in cui i tubi si incrociano con le tubature che vanno verso il muro.

I passaggi da eseguire.

Per accedere al sifone è necessario utilizzare una chiave inglese da regolare in base alla misura. A questo punto dovrai svitare la parte ricurva delle tubature, sia da un lato che dall’altra.

È proprio nella parte concava del sifone che si dovrebbe trovare l’anello perduto, da lì sarà facile recuperarlo, basterà riavvitare tutto come prima per risolvere completamente il problema.

Può però accadere che i tubi si trovino in un posto non facilmente raggiungibile o scomodo, in questo caso contattare un pronto intervento idraulico è assolutamente necessario. Un tecnico specializzato in poco tempo riuscirà a risolvere il problema e restituirti il tuo gioiello ripristinando lo stato precedente delle tubature.

Perdere un anello nel wc.

Ben più complicato è recuperare un anello dal wc. Servirà, per provare a farlo, un serpente fognario: ovvero un cavo a spirale che si srotola per liberare gli scarichi otturati.

Se sei impossibilitato a procurartene uno prendi una gruccia e distendila completamente, otterrai così un lungo cavo rigido.

Spingi il serpente o il cavo nella tazza e aggancia l’oggetto cercando di tirarlo fuori. L’importante è non spingerlo ancora più in giù. Ogni operazione va eseguita con la massima cautela.

Non sei riuscito nel tuo intento? Non perdere tempo, ogni minuto è prezioso. Contatta subito il pronto intervento idraulico che è disponibile 24h su 24 e 7 giorni su 7.

rosita